Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - Andrea

Pagine: 1 ... 5 6 [7]
91
A R E N A V I O L A / I HAVE A DREAM :)
« il: Agosto 18, 2004, 07:24:23 am »
Adesso il sogno potrebbe essere il grandissimo campione Argentino CARLITOS TEVEZ

farei carte false per averlo qui, che spettacolo!





Carlos Alberto Tevez

 
País: Capital Federal, Argentina
Edad: 19 años
Fecha de nacimiento: 5 de febrero de 1984
Peso: 75 kgrs
Estatura: 1.71 cms
Equipo: Boca Juniors
Posición: Delantero


 
Carlos ha sido comparado con Maradona ya que es de poca estatura y porque también lleva el número 10 de Boca.

Debutó en Boca Juniors en el año 2001. Tevez se destaca por su capacidad y abilidad en desarrollar jugadas en espacios reducidos.

Su futuro puede ser en Europa porque el Club Bayern Munich está muy interesado en contratar a este delantero para las siguientes temporadas.

Tevez también participó en el Sub-17 representando Argentina, donde logró marcar dos goles. Es considerado una de las figuras del futuro del fútbol argentino





Carlos Alberto Tevez nació el 5 de febrero de 1984 en la Capital Federal, Argentina. Mide 1.73 mt. y pesa 77 kilos.

Se crió junto a su mamá Adriana y su papá Segundo en el barrio Ejército de Los Andes, un sector denominado como "Fuerte Apache", y considerado por la policía local como uno de los sectores más conflictivos de Buenos Aires. Fue en ese lugar, en los potreros, donde aprendió a jugar fútbol junto a chicos mayores que él.
Hoy vive en San Isidro junto a toda su familia. Tiene cuatro hermanos, todos menores que él: Diego Daniel, Miguel Ángel, Ricardo Ariel y Débora Gisell. Con todos es muy apegado, y él de define como una persona "muy familiar".
¿Apodos?, ¡claro!, ha tenido muchos. Entre otros, Jede, Apache, Toro, Fumanchú y, por supuesto, "El manchado".
Este último se lo debe a que posee una cicatriz que recorre su cuerpo desde la oreja derecha hasta el pecho, producto de una quemadura con agua hirviendo que sufrió cuando tenía sólo diez meses de vida. A esto hay que sumarle su diente roto, una huella que dejó en él el juego "del pillarse".Antes de Boca Juniors, jugó en Estrellas del Uno, Santa Clara, Villa Real y All Boys. Debutó en primera división en noviembre de 2001, fecha desde la cual se ha tapado de éxitos. Eso sí: en Boca comenzó como suplente.
Hoy, a sus 19 años , Tevez es la máxima estrella deportiva del país, maneja un Chevrolet Astra, es modelo publicitario de Nike y pretende grabar un disco de cumbias con un par de amigos de su barrio. Admira a Diego Maradona y posee como "modelos" a Ronaldo y Gabriel Batistuta.

Dentro del plantel de Boca sus amigos son Rolando Schiavi y Jonathan Fabbro, y cree que su mejor gol lo marcó ante América de Cali, en la Bombonera, porque "fue de zurda y muy importante", en la Copa Libertadores 2003.
¿La fama?... Le molesta un poco cuando no le deja tiempo para estar con sus seres queridos. "Estoy tranquilo, tratando de progresar día a día y no tomándolo tan así de ser figura en Boca, y por ahí que ofrezcan millones de otro país. Uno tiene que estar con la cabeza tranquila y no confundirse; saber lo que tiene que hacer siempre" (Carlos Tevez, La Nación, Argentina).




LASCIATEMI SOGNARE.....FINCHE' E' AL BOCA....

92
A R E N A V I O L A / Una Fiorentina che inizia a piacermi...
« il: Luglio 31, 2004, 03:48:43 pm »
dopo i primi acquisti che mi avevano lasciato un po' con l'amaro in bocca devo dire che  gli ultimi arrivati sono giocatori che mi soddisfano e mi piacciono molto, unica pecca, cronica, il prestito o la comproprieta' proprio non mi piace, ma tant'e'.Il ceco e' un grande difensore, con lupatelli e Maggio fa un buon reparto, serve un sterno di sinistra forte, spero lo trovino.
il centrocampo ha bisogno di altri rinforzi ,  ma Maresca e' una sicurezza e obodo una speranza.
Aspetto nuovi arrivi,  Perrotta o il mio sogno: rui.

si parla di Mutu per l'attacco. un sogno. MUTU-PORTILLO e' un attacco da alta serie A, lo spero.
E se alla fine ci facessero una sorpresa? dico un nome a caso: Gilardino?:)
Questa Fiorentina inizia a piacermi

93
A R E N A V I O L A / Maresca rifiuta Firenze, Firenze rifiuta Maresca!
« il: Luglio 21, 2004, 10:34:24 am »
Juve-Fiorentina accordo per prestito Maresca, giocatore rifiuta
La conferma in tarda serata su Telelombardia, il dirigente bianconero Moggi ha dichiaratro di aver raggiunto alcuni accordi ufficiali: Di Vaio passa quindi ufficialmente al Valencia per 11 milioni di euro mentre si sono positivamente chiuse le trattative con Messina e Fiorentina rispettivamente per Baiocco e Maresca. Tuttavia il giovane centrocampista destinato alla Viola ha rifiutato nettamente la destinazione. Domattina è previsto un ulteriore icontro tra Lucchesi e i manager di Maresca, la Gea di Alessandro Moggi, per tentare di convincere il calciatore ad accettare Firenze. Come detto si tratterebbe di un prestito e non di una comproprietà come pareva nel pomeriggio.



Ora mi chiedo due cose:
1) Come cavolo si fa a pensare, dico SOLO pensare di andare su un giocatore come Maresca! Uno che e' gobbo dentro e che ha avuto il coraggio di fare quel gesto ai tifosi del Toro di qualche anno fa. E' logico che avrebbe rifiutato e comunque sarebbe stato un giocatore a rischio tifosi.
Va bene che siamo stati in c2 ma il nostro spirito antijuventino e' sempre ben radicato dentro di noi, solo chi non conosce i fiorentini e firenze potrebbe pensare di portare un gobbo a firenze che tra le altre cose ha avuto il coraggio di fare genti come ha fatto e soprattutto di RIFIUTARE la Fiorentina. Lasciatelo a torino, ce ne sono a decine meglio di lui!

2) Qualora ce la facessero a portarlo in viola, come potrebbe impostare un rapporto con il pubblico uno come Maresca?
Il giocatore e' bruciato per Firenze!!!

Io in particolare NON lo voglio con  la maglia viola, non e' degno e non la merita!!!!

94
ARCHIVIO / Lucchesi: "Abbandonato Kallon"
« il: Luglio 18, 2004, 07:24:00 am »
La Fiorentina ha deciso di rinunciare all'ingaggio del nerazzurro Kallon. E' Fabrizio Lucchesi a dare l'annuncio all'Ansa: "Kallon? E’ una pista che abbiamo abbandonato da alcuni giorni". Quanto a Nakata sembra esserci un rallentamento. "Il giapponese è senza dubbio un giocatore importante, ma il suo ingaggio è solo un’ipotesi di lavoro".

Lucchesi abbandona tutti gli  obiettivi, come se fosse una SUA scelta, ma diciamo come stanno le cose, sono i giocatori che abbandonano lui. Cosa e'? incapacita? sfortuna? o mancanza di soldi?
Sta' facendo una squadra di bassissimo spessore, questo e' quello che vedo io. Per adesso.

95
ARCHIVIO / Nakata non serve
« il: Luglio 13, 2004, 10:16:33 am »
Leggo di un forte interessamento della Fiorentina per il Giapponese Nakata.
La storia di Nakata dice che; al di la dell'interesse che la TOD'S possa avere sullo sfruttamento della sua immagine in Giappone, il calciatore non ha mai fatto faville in nessuna squadra in cui ha militato. Prima a Perugia poi a  Roma, a Parma e infine a Bologna le sue prestazioni sono state altalenanti.
Ha un ingaggio da campione e un campione non e'. La motivazione legata al suo valore commerciale legata all'immagine non mi convince. Una squadra di calcio si fa scegliendo i giocatori giusti al posto giusto.
Nakata non serve alla Fiorentina. se proprio non possiamo arrivare a Rui Costa che si punti su un giovane in quel ruolo, magari D'Agostino della Roma, un ragazzo di grande spessore tecnico e con grinta, uno di quei giovani sui quali puntare per il futuro.

96
A R E N A V I O L A / I talenti del Brasile: Luis Fabiano
« il: Luglio 03, 2004, 02:43:25 pm »
Iniziamo il nostro viaggio nel calcio brasiliano con Luis Fabiano, classe 1980. Centravanti del San Paolo, Luis Fabiano vanta già un'esperienza in Europa, in Francia, con la maglia del Rennes. "Un'esperienza non troppo felice – ci dice Massimo Lattuca -. Il giocatore ha sofferto molto di nostalgia, forse perchè in Francia ci è andato quando era ancora molto giovane. E' tornato in Brasile, ma lo reputo un ottimo giocatore".

Che giocatore è Luis Fabiano? Un attaccante completo tecnicamente, con una buona struttura fisica (182 cm per 78 kg). Non ha la potenza di Ronaldo, però è un centravanti completo, che potrebbe fare bene anche in Italia. "Ottima struttura fisica, qualità atletiche e capacità realizzativa, un attaccante di valore assoluto – ci dice Lattuca -, con limiti caratteriali, come dimostrano le diverse squalifiche per reazione. Un consiglio per chi lo volesse acquistare è quello di fare attenzione alla sua struttura psicologica".

Ottima tecnica, dunque, ma qualche limite caratteriale. Luis Fabiano è un ragazzo che viene definito introverso, che soffre sotto pressione e che reagisce alle avversità con reazioni scomposte, come appunto dimostrano le sette espulsioni dell'ultima stagione. Ma attenzione, perchè Luis Fabiano è comunque un giocatore estremamente corretto.

Giocatore fondamentale per il San Paolo, Luis Fabiano è seguito con grande attenzione da molte squadre, anche dalla nostra Fiorentina.
[Alberto Masu - http://www.rete.it]

Scheda tecnica:
data di nascita: 11/8/1980
luogo di nascita: Campinas-SP
Nazione di nascita: Brasile
Altezza: 182
Peso: 78
Nazionalità: Brasile
Ruolo: Attaccante


97
ARCHIVIO / Chelsea, bruciata la Fiorentina: preso l'attaccante Kezman d
« il: Luglio 03, 2004, 02:32:34 pm »
Il Psv Eindhoven e il Chelsea si sono messi d'accordo per l'acquisto da parte degli inglesi dell'attaccante Mateja Kezman. Ora tocca al 25enne serbo trovare l'accordo con il club di Abramovich. Kezman aveva ancora un anno di contratto con la squadra di Hiddink dove ha giocato 5 anni, segnando 105 goal in 122 partite. "Siamo molto felici di aver trovato l'accordo con il Psv - ha detto il direttore generale del Chelsea Peter Kenyon - é uno dei migliori attaccanti di Europa, lui sarà sicuramente un valore aggiunto per la nostra squadra". Al Chelsea il nazionale serbo raggiunge il suo ex compagno Arjen Robben. La prossima settimana Kezman andrà a Londra per espletare le formalità burocratiche e per le visite mediche.

98
ARCHIVIO / Obiettivi viola 2004/2005
« il: Luglio 03, 2004, 02:27:59 pm »
Premetto che in questo momento e' impossibile fare qualunque tipo di  previsione e di valutazione, ritengo pero' che il calcio ci permetta anche di esporsi, sensa il rischio di essere sbugiardati piu' di tanto; per cui vorrei provare a far partire questo argomento: quali sono secondo voi  gli  obiettivi reali che la societa' si e' posta per il prossimo campionato di serie A?
Riporto le diachiarazioni di Lucchesi rilasciate alcuni giorni fa che possono servire da spunto:

Lucchesi sul mercato: Rui un sogno. No a Baggio e Bati.
Il responsabile organizzativo viola Lucchesi parlando con la carta stampata ha affrontato anche l’argomento mercato dei big. Ecco le sue risposte: “La campagna acquisti sarà condotta dall’azienda, il tecnico darà un parere tecnico non vincolante. Il budget? Lo stiamo definendo. La liquidità non manca, ma certo non butteremo via i soldi. Rui? Non prendiamo in giro la gente perché Manuel ha un contratto importantissimo con il Milan. Non è un segreto: ne abbiamo parlato anche con Mondonico. Baggio e Bati? Il primo è un grandissimo giocatore, ma ha chiuso l’attività. Il secondo ha un anno di contratto in Qatar e mi risulta che voglia onorarlo”.

99
A R E N A V I O L A / Dichiarazioni di Carlo Pallavicino su Mondo e Rui
« il: Giugno 30, 2004, 04:05:01 pm »
Leggo su un sito internet una dichiarazione di Carlo Pallavicino molto dura e decisa sulla decisione della societa' viola di confermare Mondonico per la prossima stagione in serie A. riporto alcuni pezzi:

"Si, Zaccheroni avrebbe imposto alla Fiorentina una accelerazione importante nel potenzialmento della squadra. Una formazione nella quale sicuramente Rui Costa sarebbe stato più utile. La scelta di Mondonico, invece, mi lascia pensare ad una annata nella quale molti giocatori della rosa attuale verranno rivalutati, una stagione nella quale ci saranno si acquisti importanti ma che serviranno per una stagione di transizione. Rui Costa ha una età nella quale non può permettersi di aspettare, di ripartire da capo con un lungo progetto. Io la vedo così. Credo che sarà una annata transitoria e che il prossimo anno ci sarà il "vero" allenatore..."

Riguardo poi alle parole di Mondonico di grande stima verso il campione portoghese, Carlo afferma: "Quello che dice Mondonico ha sempre un valore relativo. E'sempre legato a dei messaggi trasversali che a lui piace mandare. In questo caso con un solo nome ha fatto felice tutti. Con la parola Rui Costa ha fatto bingo".

..al di la dell'euforia del momento, credo che Carlo, da grande intenditore di calcio e molto addentro ai problemi calcistici italiani e internazionali, abbia elementi in mano molto superiori ai nostri per affermare quello che afferma. Personalmente sono daccordo con lui. Il mio pensiero rispecchia perfettamente il suo.
La discussione e' aperta!


Pagine: 1 ... 5 6 [7]