Autore Topic: L'insostenibile LEGGEREZZA di PAzzini  (Letto 5379 volte)

Andrea

  • Administrator
  • Ottimotifoso
  • *****
  • Post: 1242
    • Mostra profilo
    • http://www.chatviola.it
L'insostenibile LEGGEREZZA di PAzzini
« il: Maggio 07, 2007, 06:54:05 am »
di Stefano Borgi per firenzeviola.it

Tre conclusioni verso la porta rossonera, un assist (di testa) sul quale Reginaldo colpisce il palo, quattro scambi con Mutu, quattro i falli subiti e tanta, tanta buona volontà. Questi sono i numeri della partita di Giampaolo Pazzini che ieri a San Siro contro il Milan, ha sostituito per la seconda volta consecutiva Luca Toni al centro dell’attacco viola e per la seconda volta consecutiva non ha inciso sull’economia della partita. Giochiamo d’anticipo come farebbe un buon difensore e stoppiamo subito chi ci taccerà d’eccessivo criticismo verso il talento di Pescia: noi, e lo diciamo ad alta voce, siamo fra i più grandi sostenitori del “Pazzo” e anzi lo riteniamo già da ora superiore a Toni per tecnica individuale e colpo di testa, e in prospettiva pensiamo che diventerà un calciatore ancora più importante del bomber emiliano.

L’attualità però è quella che c’interessa, e questa ci dice che oggi Pazzini (specialmente in trasferta) non ha il “phisique du role” per sostituire Toni. Altra precisazione: Pazzini non è un fuscello, non è, per intendersi, un centravanti alla Inzaghi o alla Montella; Pazzini è ben di più; Pazzini può fungere da prima punta, eccome se lo può fare, ma non da solo, bensì affiancato da un altro attaccante che lo supporti e che possa interagire con lui (magari in un 4-4-2), scambiandosi ruoli e posizioni. Nei numeri che abbiamo dato all’inizio facciamo riferimento agli scambi con Mutu; sopratutto nel primo tempo il rumeno ha beneficiato del continuo movimento e della costante ricerca della profondità del “Pazzo” e lo ha trovato spesso con palloni filtranti; Mutu è però un anarchico, parte da sinistra per accentrarsi, lo vedi in mezzo e due secondi dopo va a crossare da destra per poi tornare sulla sua fascia di competenza…non può essere il partner di Pazzini; lo può supportare in coppia con un’attaccante di destra molto offensivo (il cagliaritano Suazo in un 4-2-3-1, ecco una possibile soluzione) ma non da seconda punta. Nelle dichiarazioni del dopo gara, fra l’altro, lo stesso giovane centravanti viola ha dichiarato che lui e Mutu stanno lavorando per costruire un’intesa proficua per il futuro ma tutto ciò non basta per assicurare peso e pericolosità all’attacco viola.
 
Peso…ecco la parola chiave. Si ha un bel dire che la Fiorentina deve cambiare gioco per favorire l’impiego come punta unica di Pazzini; alla resa dei conti però chi è il solo terminale d’attacco di una squadra deve lottare con due, a volte tre difensori avversari che certo non risparmiano colpi proibiti; e allora chi combatte lì in mezzo deve avere le spalle larghe in tutti i sensi, per darle e per riceverle. Questo, ne converrete, non è l’identikit di Pazzini che è buono, disponibile (l’ho visto personalmente passare ore a firmare autografi ai ragazzini), è gentile, educato, è il classico bravo ragazzo; talmente bravo e onesto che a metà primo tempo viene affrontato da Dida in uscita, lo evita e pur sbilanciato non cade, togliendo l’arbitro dall’impiccio di decidere se sarebbe stato rigore o meno. In sala stampa dirà che non voleva cadere nella simulazione con il rischio di una probabile squalifica; noi crediamo invece che Giampaolo non abbia dentro quella furbizia e/o malizia (attenzione non stiamo parlando di disonestà) che serve agli attaccanti per procurarsi qualche favore arbitrale. Il pelo sullo stomaco, quello manca a Pazzini; forse gli potrà crescere, fra qualche anno forse sarà lui a “picchiare” i difensori e non viceversa, ma la Fiorentina può aspettare? A chi chiede provocatoriamente dov’era (e com’era) Toni all’età di Pazzini rispondiamo…avete ragione, Toni all’età di Pazzini era un “signor nessuno” mentre Giampaolo è il titolare della nazionale under 21; e allora tocca a noi ora chiedere: Prandelli, nell’attesa, rivoluzionerà il suo modo di vedere il calcio per permetterne la crescita? E Pazzini manterrà le promesse e le premesse di campione che oggi lascia intravedere? Sono dubbi legittimi che ad una prima lettura possono apparire ingenerosi, ma che per il bene della causa viola (in fondo è quella che c’interessa veramente) vanno posti, fin da subito.

Per questo diciamo…salvate il centravanti Pazzini prima che qualcuno al Franchi si spazientisca e riversi su di lui i rimpianti per il Toni che non c’è; ed ecco perché, tornando al titolo d’apertura, definiamo “insostenibile” la leggerezza di Pazzini, perchè come cantava qualcuno…”La vita è adesso” e i Della Valle con Prandelli, dopo due anni passati a subire ingiustizie e danni economici, vorrebbero avviarsi alla cassa per raccogliere i primi, meritatissimi, risultati.
"Non compriamo uno qualunque, tanto per fare qualunquismo!"
G.Trapattoni, Firenze 1999
Visita FIRENZE VIOLA.IT !


mephysto

  • aficionado
  • **
  • Post: 287
    • Mostra profilo
    • http://mephysto666.blogspot.com/
L'insostenibile LEGGEREZZA di PAzzini
« Risposta #1 il: Maggio 07, 2007, 10:09:34 am »
Come al solito a Firenze siamo bravi solo a far proclami e a bruciare i giocatori....

Certi articoli li userei solo per una cosa se fossero su carta, e non voglio dire quale....
img]http://www.webalice.it/mephysto666/toro2.gif[/img]

marcon

  • SuperTifoso
  • *****
  • Post: 3569
    • Mostra profilo
L'insostenibile LEGGEREZZA di PAzzini
« Risposta #2 il: Maggio 07, 2007, 12:53:00 pm »
Io credo che Pazzini la sua chance se la sia meritata eccome, mai una polemica o un mugugno uscito dallo spogliatoio, tanta panca e poche occasioni per mettersi in mostra, alcune volte giocando bene e altre meno ma la prossima sarà la sua stagione, arriverà il verdetto..... consacrazione o bocciatura lo stabilirà il campo unico giudice ultimo.
Dalla nostra c'è una società che sicuramente non si farà trovare impreparata per dare un valido supporto o alternativa al prossimo centravanti titolare, e sopratutto l'esperienza e la capacità di un allenatore che di talenti ne ha sfornato non pochi e che avendo vissuto la medesima esperienza a Parma con Adriano e Gilardino continua a ripetere di puntare sul Pazzo...... e io stò dalla sua parte.
"Ti spremeremo fino a che tu non sia completamente svuotato e quindi ti riempiremo di noi stessi" George Orwell, 1984

TIN0

  • Visitatore
L'insostenibile LEGGEREZZA di PAzzini
« Risposta #3 il: Maggio 07, 2007, 05:35:47 pm »
Da almeno 1 anno sto dicendo questa cosa...mi davano tutti del matto. Adesso piano piano, a forza di vederlo giocare cominciano tutti a darmi ragione.
Pazzini potrà in futuro anche diventare un grande attaccante, Toni è diventato quello che è oggi solo a 27 anni, ma adesso non si merita un posto da titolare in una squadra come la Fiorentina.

Questi sono i fatti, le speranze sono ben altre cose che spesso col calcio fanno a *azzotti.

cia22

  • aficionado
  • **
  • Post: 335
    • Mostra profilo
L'insostenibile LEGGEREZZA di PAzzini
« Risposta #4 il: Maggio 07, 2007, 06:10:53 pm »
Citazione da: "TIN0"
Da almeno 1 anno sto dicendo questa cosa...mi davano tutti del matto. Adesso piano piano, a forza di vederlo giocare cominciano tutti a darmi ragione.
Pazzini potrà in futuro anche diventare un grande attaccante, Toni è diventato quello che è oggi solo a 27 anni, ma adesso non si merita un posto da titolare in una squadra come la Fiorentina.

Questi sono i fatti, le speranze sono ben altre cose che spesso col calcio fanno a *azzotti.


HA GIOCATO CONTRO NESTA!!!MA STIAMO CALMI!!!!!NON CAMBIO PAZZINI CON TUTTI I NOMI CHE SI SONO FATTI PER IL  DOPO TONI!!!!!!!!

TIN0

  • Visitatore
L'insostenibile LEGGEREZZA di PAzzini
« Risposta #5 il: Maggio 07, 2007, 09:50:00 pm »
Non mi pare che il Chievo vanti campioni in difesa tipo Nesta, neppure l'Atalanta (al ritorno)...eppure Pazzini non ha visto boccia in nessuna di queste partite. Ha fatto 4 gol di cui 2 in una partita, dopo aver sbagliato non si quanti gol, ed un rigore sempre all'Atalanta al ritorno, nel mezzo un gran bel gol contro l'Udinese...un pò pochino direi.
Si può disquisire sul fatto che questa Fiorentina è stata creata per le finalizzazioni di Toni, Pazzini non è Toni e soffre questo tipo di gioco, come ha detto Cipollone.
Ma partire il prossimo anno con Pazzini titolare è un rischio troppo grosso per me.

cia22

  • aficionado
  • **
  • Post: 335
    • Mostra profilo
L'insostenibile LEGGEREZZA di PAzzini
« Risposta #6 il: Maggio 07, 2007, 10:58:59 pm »
Citazione da: "TIN0"
Non mi pare che il Chievo vanti campioni in difesa tipo Nesta, neppure l'Atalanta (al ritorno)...eppure Pazzini non ha visto boccia in nessuna di queste partite. Ha fatto 4 gol di cui 2 in una partita, dopo aver sbagliato non si quanti gol, ed un rigore sempre all'Atalanta al ritorno, nel mezzo un gran bel gol contro l'Udinese...un pò pochino direi.
Si può disquisire sul fatto che questa Fiorentina è stata creata per le finalizzazioni di Toni, Pazzini non è Toni e soffre questo tipo di gioco, come ha detto Cipollone.
Ma partire il prossimo anno con Pazzini titolare è un rischio troppo grosso per me.


ALLORA A CHI CI AFFIDIAMO?ETO',NON PENSO!!!

TIN0

  • Visitatore
L'insostenibile LEGGEREZZA di PAzzini
« Risposta #7 il: Maggio 07, 2007, 11:26:43 pm »
Basta uno che sappia come muoversi e sappia reggere il peso fisicamente dell'attacco in una squadra come la Fiorentina del prossimo anno.
Gilardino non penso sia difficilissimo da portare a Firenze, oppure qualche giovane più adatto al gioco che Prandelli dà alle sue squadre da sempre come Bianchi oppure perché no Huntelaar.
Ci sarebbe Lucarelli, che potrebbe anche essere adatto alla Fiorentina, ma...non mi resta molto simpatico, quindi non sarei molto contento di un suo arrivo in viola, ma l'importante è la Fiorentina, quindi se il capopopolo livornese arriva e ci trascina in alto, va bene uguale.
Tutte scommesse, ma Pazzini più gioca più sciupa le sue possibilità con prestazioni miserrime.

Non so voi, ma io il prossimo anno vorrei la qualificazione in CL e per farlo ci vuole tra le altre cose un attaccante da 15/20 gol l'anno.

violanord

  • Supporters
  • ***
  • Post: 903
    • Mostra profilo
L'insostenibile LEGGEREZZA di PAzzini
« Risposta #8 il: Maggio 09, 2007, 09:11:34 pm »
ora che Toni è fuori uso il Pazzo ha una ghiotta opportunità per dimostrare le sue qualità...vedremo! io ci spero... :lol:

Brindellone

  • aficionado
  • **
  • Post: 209
    • Mostra profilo
L'insostenibile LEGGEREZZA di PAzzini
« Risposta #9 il: Maggio 10, 2007, 07:23:28 am »
Dato che fino al 2010 ( nuova ripartizione dei diritti televisivi)  lottiamo per il 5° posto (Corvino dicet), credo che Pazzini sia più che sufficente. Se proprio dobbiamo comprare qualcuno per fare da chioccia, spero che si compri Lucarelli.

TIN0

  • Visitatore
L'insostenibile LEGGEREZZA di PAzzini
« Risposta #10 il: Maggio 10, 2007, 06:41:50 pm »
L'anno prossimo, così come tutti i prossimi campionati, ci sarà di nuovo la Juventus in serie A, e tranquillo che i gobbi in CL c'arrivano già il prossimo campionato.


Per arrivare tra i primi 4 (Corvino può dire quel che vuole, negli ultimi due anni saremmo stati meritatamente in champions), ma anche tra i primi 5, ci vuole uno che la butti dentro spesso.

Per ora Pazzini non è questo tipo di giocatore.

Tiziano

  • Supporters
  • ***
  • Post: 926
    • Mostra profilo
L'insostenibile LEGGEREZZA di PAzzini
« Risposta #11 il: Maggio 10, 2007, 07:23:07 pm »
Citazione da: "TIN0"
L'anno prossimo, così come tutti i prossimi campionati, ci sarà di nuovo la Juventus in serie A, e tranquillo che i gobbi in CL c'arrivano già il prossimo campionato.


Per arrivare tra i primi 4 (Corvino può dire quel che vuole, negli ultimi due anni saremmo stati meritatamente in champions), ma anche tra i primi 5, ci vuole uno che la butti dentro spesso.

Per ora Pazzini non è questo tipo di giocatore.


Infatti è inutile prendersi in giro: Milan, Inter e Roma sono già più forti di noi, bisognerà poi vedere cosa farà la Juventus sul mercato. Poi con un attacco privo di Toni e con Pazzini titolare anche un Palermo al completo ci è superiore (non quello bollito di questo finale di stagione intendiamoci, ma un Palermo al completo e con qualche innesto giusto).

055

  • Visitatore
L'insostenibile LEGGEREZZA di PAzzini
« Risposta #12 il: Maggio 12, 2007, 05:48:46 pm »
Citazione da: "mister_t"
Citazione da: "TIN0"
L'anno prossimo, così come tutti i prossimi campionati, ci sarà di nuovo la Juventus in serie A, e tranquillo che i gobbi in CL c'arrivano già il prossimo campionato.


Per arrivare tra i primi 4 (Corvino può dire quel che vuole, negli ultimi due anni saremmo stati meritatamente in champions), ma anche tra i primi 5, ci vuole uno che la butti dentro spesso.

Per ora Pazzini non è questo tipo di giocatore.


Infatti è inutile prendersi in giro: Milan, Inter e Roma sono già più forti di noi, bisognerà poi vedere cosa farà la Juventus sul mercato. Poi con un attacco privo di Toni e con Pazzini titolare anche un Palermo al completo ci è superiore (non quello bollito di questo finale di stagione intendiamoci, ma un Palermo al completo e con qualche innesto giusto).


Pensare che il Palermo possa esserci superiore è delirante... Loro son senza Amauri? Noi siamo stati dieci partite senza il portiere vero (il Frey di inizio campionato non era nemmeno lontano parente di quello vero) e tredici partite senza quello che malgrado gli acciacchi rimane il centravanti più forte d'europa. Malgrado ciò anche quest'anno si sono presi QUINDICI PUNTI di distacco. Così per farti tornare la memoria ti ricordo che lo scorso anno si son trovati sul groppone VENTI PUNTI dietro... Ah già, ma loro faranno qualche innesto giusto.... Vaiavaia

TIN0

  • Visitatore
L'insostenibile LEGGEREZZA di PAzzini
« Risposta #13 il: Maggio 12, 2007, 06:43:07 pm »
Il Palermo forse no, ma altre 5 squadre ci sarebbero superiori senza Toni ed al suo posto questo Pazzini.

055

  • Visitatore
L'insostenibile LEGGEREZZA di PAzzini
« Risposta #14 il: Maggio 13, 2007, 06:19:42 pm »
Citazione da: "TIN0"
Il Palermo forse no, ma altre 5 squadre ci sarebbero superiori senza Toni ed al suo posto questo Pazzini.


Signori ma avete perso la testa? Inter, Milan Roma (sia chiaro solo se riesce a tenere tutti e la vedo buia...) e poi? I gobbi? Con del piero trentaquattrenne Nedved trentacinquenne senza Buffon e con una pletora di svincolati? La lazio che perde Peruzzi che quest'anno le ha portato almeno sette otto punti? Cristo santo, ma menagrami come voi son venuti a scegliervi col lanternino? Io so solo che in questa stagione abbiamo fatto qualcosa di enorme, non ricordo nei miei ventidue anni di abbonamento allo stadio di aver mai chiuso il campionato con la migliore difesa, in due anni abbiamo fatto quasi 150 punti, ma che volete di più? Volete vincere? Ah, già.... con tutto quello che abbiamo vinto negli ultimi trent'anni!!!