Autore Topic: Come volevasi dimostrare  (Letto 2959 volte)

settedue

  • Ottimotifoso
  • ****
  • Post: 2061
    • Mostra profilo
    • Passione Viola
Come volevasi dimostrare
« il: Luglio 20, 2004, 09:27:28 am »
Dopo tanto cianciare di regole severissime, di pugno di ferro, di risoluzione definitiva della crisi del pallone italico, arriva la solita sentenza all'italiana. Sentenza voluta dai soliti signori arroganti con i deboli e zerbini coi potenti (per dirla come un noto cantante rap). Purtroppo siamo ancora lontani dall'anno zero di questo calcio malato, che sperava di lavarsi la coscienza prima con il nostro fallimento a monito delle future genti e poi con i ripescaggi dello scorso anno. :evil:
Un fanculo di cuore a tutti i galliani i carraro le capitalia che stanno inquinando il nostro sport

Da violanews

Iscrizioni: la strana giustizia della Covisoc
Come spesso accade nel calcio italiano la realtà è sempre un po' diversa rispetto alle dichiarazioni di principio e alle prese di posizione che immancabilmente si accavallano nel corso della stagione. Ed allora ecco che, come peraltro era largamente prevedibile, la Covisoc, applicando le nuove norme relative all'iscrizione ai campionati professionistici, ha scaturito la classica tempesta in un bicchiere d'acqua. Sì, perché in serie A le società iscritte saranno venti su venti e in B, alla fine, pagheranno un Napoli sull'orlo del suicidio e4 l'Ancona. Due su quarantadue, a fronte di situazioni talvolta davvero imbarazzanti. La Reggina e il Siena dovranno mettersi in regola entro il 22 luglio ma si tratterà poco più che di formalità. Impensabile che i calabresi non riescano a iscriversi per 230 mila euro di Iva non versata. Il Siena invece sta un po' peggio perché i 3.9 milioni di euro promessi dal presidente De Luca non sono alla fine arrivati. Ma il presidente si giustifica sostenendo che si è trattato di un disguido con la banca e che entro oggi tutto sarà o.k.. In realtà è difficile da credere che, se servirà, il Monte dei Paschi non interverrà ancora una volta direttamente per salvare il calcio di A a Siena. Il danno di immagine sarebbe grande anche per l'Istituto bancario che, è bene non dimenticarlo, resta sponsor principale dei bianconeri. In B la non iscrizione del Toro sembra derivare da una fideiussione esistente ma formalmente non corretta. Si tratterà quindi solo di formalizzarla correttamente. Il Verona gli 800 mila euro li troverà. Napoli e Ancona stanno molto peggio ma, in sostanza, i veri casi del calcio italiano hanno ancora una volta trovato la via d'uscita. La Roma ha una ricapitalizzazione in corso di cui non si conoscono gli esiti ma può iscriversi e fare mercato. la Lazio trova all'ultimo momento 21 milioni di Lotito, un'inezia rispetto al debito reale, ed è iscritta senza tenere minimamente conto di scadenze fiscali che il club biancoceleste deve ancora dimostrare di poter rispettare; il Parma si è tirato fuori beneficiando di una legge ad hoc che, favorendo i lavoratori Parmalat, ha indirettamente posto il club gialloblu in una posizione di assoluto privilegio rispetto agli altri club del campionato. Insomma, ancora una volta il calcio italiano di vertice ne esce sostanzialmente immacolato, mentre in C si usa inesorabilmente il pugno di ferro. Il Benevento è fuori per 8.800 euro, lo Spezia per 1.100, il Teramo addirittura per 50 mila euro. Per loro i conti devono sempre tornare.

Andrea

  • Administrator
  • Ottimotifoso
  • *****
  • Post: 1242
    • Mostra profilo
    • http://www.chatviola.it
Daccordo
« Risposta #1 il: Luglio 21, 2004, 10:40:04 am »
Sono daccordo con le tue riflessioni, purtroppo non possiamo fare nulla, viviamo in uno stato in cui l'ilecito e' legge, cio' che non si puo' fare si trova il modo di farlo, dove comanda il piu' forte e il piu' debole puo' andare a farselo stroncare nibbocciolo.
Il calcio e' solo una delle tante anomalie di questo paese, possiamo solo sperare che tutto questo possa finire presto e che si torni finalmente ad un minimo di normalita'.
Qui nemmeno le leggi sono uguali per tutti....figuriamoci il calcio, che comunque e' solo un gioco! :evil:
"Non compriamo uno qualunque, tanto per fare qualunquismo!"
G.Trapattoni, Firenze 1999
Visita FIRENZE VIOLA.IT !


i'nacchero

  • aficionado
  • **
  • Post: 50
    • Mostra profilo
Come volevasi dimostrare
« Risposta #2 il: Luglio 22, 2004, 12:01:13 pm »
alloraaaaaaaaaaaaaaaa icche vu credevateeeeeeeeee
l'è sempre la solita musica
'nacchero saluta tutti i naccherini che leggeranno i suoi post..... CIAOOOOO